AIUTO! HO MAL D’ORECCHIO

0 Comments

Il dolore all’orecchio, più correttamente chiamato otalgia, è un sintomo abbastanza comune. I più colpiti sono i bambini: più dell’80% di loro ha avuto almeno un episodio di mal d’orecchio nei primi cinque anni di vita, spesso  tra i 6 e i 24 mesi.

Il mal d’orecchio viene distinto in primario e secondario. Nel primo caso il dolore è dovuto a patologie o alterazioni a carico di uno o più distretti dell’orecchio; nel secondo caso il dolore ha effettivamente  origine in un’altra sede (es: sinusite, tonsillite, mal di denti, cefalea ecc.) anche se viene percepito nell’orecchio.

COME È FATTO L’ORECCHIO

L’orecchio è l’organo che presiede a due importantissime funzioni per l’uomo: l’udito e l’equilibrio. A livello anatomico è diviso in 3 distretti che prendono il nome di orecchio esterno, orecchio medio e orecchio interno. L’orecchio esterno è costituito dal padiglione auricolare (costituito da cartilagine ricoperta di cute) e dal condotto uditivo esterno;  termina in corrispondenza del timpano, una membrana che segna il confine tra orecchio esterno e orecchio medio e ha la funzione di trasformare l’energia delle onde sonore in energia meccanica che, attraverso un sistema costituito da tre ossicini (martello, incudine e staffa) viene trasmessa all’orecchio interno. Oltre a questi ossicini, i più piccoli del corpo umano, nell’orecchio medio troviamo anche la tuba di Eustachio, un condotto che collega l’orecchio al rinofaringe e permette di drenare eventuali secrezioni presenti nell’orecchio e di regolare la pressione presente a livello dell’orecchio medio con quella atmosferica. Nell’orecchio interno troviamo la coclea, la struttura in cui l’energia meccanica trasmessa dall’orecchio medio si trasforma in impulsi nervosi consentendo la decodifica del suono, e dal vestibolo che, con i canali semicircolari, presiede alla funzione dell’equilibrio.

SINTOMI DEL MAL D’ORECCHIO

Nella maggioranza dei casi il mal d’orecchio non è associato a patologie gravi per cui, di solito, una corretta diagnosi e, di conseguenza, la giusta terapia, possono essere trovate analizzando segni e sintomi riferiti dal paziente (es: presenza di febbre, senso di ovattamento, dolore intermittente o persistente ecc.)unitamente a un accurato esame obiettivo che l’otorinolaringoiatra effettua con l’otoscopio, uno strumento che consente di ispezionare l’orecchio esterno e il timpano per valutare la presenza di corpi estranei, tappi di cerume, presenza di vescicole, stato del timpano.

FATTORI DI RISCHIO

Età pediatrica: i bambini sono più suscettibili a infezioni dell’orecchio per via della dimensione e della forma della tuba di Eustachio. Tra le sue varie funzioni c’è quella di drenare il muco dall’orecchio medio. Questa funzione è più difficoltosa nei bambini, dato che le tube di Eustachio sono più piccole e orizzontali. Il muco non drenato favorisce lo sviluppo di infezioni.

Esposizione a umidità eccessiva, come ad esempio piscine o saune.

Fattori stagionali, in quanto le infezioni dell’orecchio sono più comuni durante l’autunno e l’inverno.

Interruzione della barriera protettiva di cerume, che può derivare da una pulizia eccessiva e aggressiva dell’orecchio.

Precedenti episodi influenzali.

Diabete.

Immunodeficienze congenite o acquisite.

TERAPIA DEL MAL D’ORECCHIO

Il mal d’orecchio può accompagnarsi a sintomi come febbre (di solito indicativo di una infezione virale o batterica), prurito, dolore, calore e gonfiore dell’orecchio, mal di gola, raffreddore, senso di ovatta mento dei suoni, perdite di sangue. Di solito, in caso di infezioni batteriche, virali o micotiche è sufficiente somministrare il giusto farmaco localmente tramite gocce auricolari e associarlo, eventualmente ad antiinfiammatori e antidolorifici. Eventuali corpi estranei vanno, invece, rimossi con cautela con l’ausilio di pinze; la rottura del timpano invece necessita di un intervento chirurgico di ricostruzione che si chiama miringoplastica.

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito potrebbe utilizzare i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito potrebbe utilizzare i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi